framedvision-digital experience

Video mapping su edifici per il festival “Parco di Villa Tittoni”, sulla facciata posteriore di Villa Tittoni a Desio.

www.framedvision.org

video_mapping_3d

Videomapping

A Desio (MO) in Villa Cusani Tittoni Traversi, si è tenuto il “Festival di Parco Tittoni”, una manifestazione culturale-musicale che riunisce importanti artisti del panorama italiano ed internazionale. Per valorizzare il calendario eventi dell’ estate 2017, gli organizzatori desideravano uno spettacolo di proiezioni 3d. In particolare uno spettacolo di video mapping della durata di 5-6 minuti e delle clip video da proiettare sull’intera facciata per accompagnare la performance dei dj (successiva allo spettacolo).

Illusioni ottiche

Non c’era, da parte degli organizzatori, alcuna richiesta concernente le animazioni da creare quindi abbiamo optato per la costruzione di uno spettacolo ricco di illusioni ottiche, in grado di muoversi tra soluzioni eterogenee, ma anche di conservare un’ unità di stile. Abbiamo quindi creato uno show video dal carattere spettacolare dove animazioni 3d e musica creano un progressivo incalzare della tensione narrativa, dalla calma sino alla tensione finale.

 

video_mapping_palazzi_desio
video_mapping_desio

Spettacolo

Il video mapping inizia da un terzinato lento di solo pianoforte, delle luci scorrono sulla facciata svelando una struttura di particelle in movimento. La musica prosegue in un andamento lieve mentre la facciata, ora più concreta, si muove ondeggiando in modo simile ad velo alzato dal vento. Terminata l’introduzione di piano, la facciata si dissolve in tante piccole funi che, allungandosi, fanno sprofondare l’occhio in un affascinante gioco prospettico.

Dinamica

Di colpo la musica si fa aggressiva, la facciata pare esplodere in repentini movimenti di costruzione e distruzione, si scompone e ricompone a ritmo di batterie. Infine, di nuovo un rilascio lento. La facciata si dissolve in una serie di fasce che ondeggiano e si spezzano in prossimità dell’avamposto centrale. Nel finale, di nuovo la musica si fa roboante, sezioni della facciata si illuminano a turno, dietro di loro un’ architettura quasi evanescente comincia lentamente a perdere particelle fino a dissolversi completamente.

proiezioni_edifici_desio